Londra_Nascosta
Cotswolds

I Cotswolds: villaggi color miele, dolci colline ed eccellenti pub

By on 6 maggio 2014

L’inverno a Londra è stato clemente, non possiamo lamentarci, certo è che non ci sono le montagne a due passi …

Tanto vale allora esplorare quest’ isola e, dopo tanti mesi di città, cambiare scenario e andare alla scoperta del countryside;

Destinazione prescelta i Cotswolds: il vero cuore delle vecchia England.

Non si tratta di una vera e propria regione: infatti l’area si estende nel territorio di ben sei contee, fra le quali principalmente nel Gloucestershire e nell’Oxfordshire. Oggi, questa zona di dolci colline, la più grande delle aree protette del Regno Unito, è molto di moda tra i giovani e le celebrities locali; basti ricordare che Kate Moss si è sposata qui e, come molti altri, ogni tanto va a rilassarsi nella sua fattoria. Non saprei, però, dirvi se si dedichi anche alla terra!

In passato, invece, i Cotswolds erano la terra dei commerci di lane per il Regno e sono stati proprio i produttori di lane a lasciare chiese sontuose, palazzi eleganti nelle città e residenze di campagna molte delle quali, oggi sono state convertite in eleganti hotel.

Noi non abbiamo optato per soggiornare in una delle tante belle Manor House ma abbiamo affittato un piccolo cottage immerso nel verde nei dintorni del grazioso villaggio di Stow on the Wold. L’esperienza ci è piaciuta molto perché con un bambino è il compromesso ideale. Le sere, dopo avere dato la pappa alle galline, al pony, e al nostro cucciolo, ci godevamo il nostro mini salotto in style British con tanto di fuoco accesso. Ma per chi vuole uscire c’è veramente un’ampia scelta di accoglienti e rinomati gastro pub dove si mangia bene, ovviamente i loro piatti, non vi aspettate la parmigiana. Oppure si può optare anche per ristoranti promossi dalla stella Michelin.

Sistemate le prime necessità, la cosa bella e affittare una macchina e fermarsi in questi piccoli villaggi in pietra color miele immersi tra dolci e verdi colline, stradine delimitate da muretti a secco e poi greggi di pecore, cavalli. Visitare alcune delle dimore storiche con i loro bellissimi giardini e fare delle passeggiate (ce ne sono per tutti i livelli) rifocillandosi anche in fattorie e caseifici che offrono prodotti locali.

Insomma se vi va di vivere la quintessenza dello spirito British, andate nei Cotswolds con una sola precauzione: anche il tempo può essere molto British quindi be prepared!

Posted in: Passeggiate
Tagged: ,
Bermondsey

Una domenica a Bermondsey

By on 22 aprile 2014

È domenica, di quelle con il cielo terso in cui Londra è semplicemente bella!. Non avevo voglia di parchi o di immergermi nella folla dei mercatini dell’East London ma era troppo presto per mettere solo le gambe sotto il tavolo